in

San Valentino: festeggiamo l’arte del riciclo!

Creare bigliettini d’amore con la tecnica mista (ritagli di giornale, cartoncino colorato, ecc.).

I bambini salveranno il mondo, il fai-da-te salverà i bambini dalla noia!

San Valentino è l’occasione perfetta per tornare a scambiarci affetto senza necessariamente violare le restrizioni per il contatto fisico, mai come oggi infatti il regalo perfetto è il classico intramontabile biglietto d’auguri che può facilmente diventare un’attività divertente da condividere anche con la famiglia.

In questo periodo particolare, stressante per i bambini quanto per gli adulti, potremmo considerare un obiettivo vederli giocare come se il virus non ci fosse, sorridenti e spensierati, ma certamente non possiamo non mettere la sicurezza al primo posto.

Dopotutto è la festa degli innamorati ed è giusto che il nostro affetto raggiunga chiunque abbiamo nel cuore.

Via libera allora alle dediche alla fidanzatina, al fidanzatino, alla maestra preferita e anche a mamma e papà, la migliore amica e il migliore amico; approfittiamone per farli sentire amati una volta di più.

A San Valentino ogni “Valentino” sceglie la sua “Valentina”

San Valentino storia e leggenda

Tutto è cominciato dalla sostituzione della precedente festa pagana dei lupercalia; prende nome dal santo cristiano Valentino che morì martire per amore, si festeggia il 14 febbraio; ci sono diverse versioni della storia di Valentino, la mia preferita è quella in cui imprigionato mandò alla sua innamorata, la figlia del carceriere, un biglietto d’amore prima di essere giustiziato firmandolo: “Il tuo Valentino” è la mia preferita perché spiega anche come potrebbe essere nata l’idea del biglietto.

Non c’è Valentino senza un bel bigliettino!

Esistono moltissime idee da cui prendere spunto su Pinterest e Youtube ,in particolare ti consiglio SweetBioDesign by Eleonora Galvagno  e la sua playlist

Se ricevere un biglietto è un gesto sempre apprezzato, il mondo lo apprezzerà anche di più se fatto nel suo rispetto, fare un biglietto bello quanto ecosostenibile usando l’arte del riciclo è un’ottima idea e la cosa migliore è che non abbiamo bisogno di comprare nulla, ma daremo una seconda vita ad oggetti e materiali che altrimenti finirebbero nella spazzatura.

Il bigliettino perfetto si ottiene con:

  1. Tecnica
  2. Forma
  3. Stile
  4. Contenuto
  5. Il destinatario

(C’è un sesto punto, ma te lo svelo più avanti, è un segreto troppo prezioso per rivelarlo subito!)

La tecnica

Quella che più si presta alle nostre necessità è la tecnica mista, si tratta di utilizzare per il nostro progetto tutta la varietà di materiali che vogliamo dando spazio a fantasia e creatività, possiamo usare

  • la carta,
  • il cartone,
  • la plastica,
  • la stoffa,
  • le perline riutilizzabili tranquillamente da un vecchio braccialetto il cui filo non regge più.

Possiamo sbizzarrirci con gli origami se non abbiamo la colla o con lo scrapbooking.

Puoi trovare idee preziose qui:

Origami:

Origami per bambini

Origami facili con foto

Scrapbooking:

La guida

Che cos’è lo Scrapbooking

La forma

Il biglietto può avere le dimensioni e colori che preferiamo, ma c’è un’alternativa che ti consiglio di prendere in considerazione perché ha sempre fatto impazzire i bambini a cui facevo la baby-sitter il giorno di San Valentino, oltre al biglietto classico in 2D aperto a libro, i bambini adoravano la versione pop-up; inoltre entrambe le varianti possono diventare ottimi contenitori di cioccolatini e caramelle.

Così chi lo riceverà potrà rifarsi gli occhi e gustarsi il dolce momento.

Ogni volta che si nomina questa festività viene in mente la forma del cuore, certo bellissima, ma trita e ritrita per chi si sente artista, ti starai chiedendo:

“se non il cuore, allora, cosa?”

Bene, sono felice di annunciarvi che tutte le forme sono adatte, di fatto; se cercate un effetto elegante ci sono due tipologie che spiccano tra le altre: il cerchio e l’esagono che abbinati con i colori giusti possono dare vita ad un vero colpo di classe oltre che di genio.

Il bello è che possiamo crearcele come vogliamo utilizzando anche un semplicissimo foglio di cartoncino e troviamo veramente ovunque tutorial e istruzioni.

Lo stile

Chi più ne ha più ne metta!

Il periodo ci ha dato persino lo spazio sufficiente per utilizzare l’arcobaleno come decorazione dando al nostro biglietto un segno di speranza, ovviamente il rosso rimane il colore d’eccellenza, ma siamo sinceri: blu scuro e argento, nero e oro; sono di una raffinatezza da non sottovalutare.

 

Il contenuto

Questo San Valentino rinunciamo pure alla banalità! Evitiamo il solito “ti amo”, l’inflazionato “ti voglio bene” e concediamoci un tocco in più: potremmo tradurle in tutte le lingue del mondo (don’t worry! Google Translate ci verrà in soccorso).

Non importerà più a questo punto se avete scarsa manualità, chi lo riceverà saprà che gli avete dedicato il vostro tempo e tutto il vostro affetto; per gli amanti della matematica 1 + 1 = 2 è la formula perfetta.

Il destinatario

Tutti siamo capaci di amare e siamo tutti meritevoli d’amore anche quando un po’ ci fa soffrire.

L’importante è dirlo sempre.

“Ti amo” sono parole importanti, preziose e rare; facciamo sapere a chi amiamo quanto è speciale e importante per noi, sempre.

Ora ti svelo l’ultimo punto che permetterà al tuo biglietto di San Valentino di essere perfetto:

6. Devi farlo con amore

Sembra una sciocchezza, ma non lo è. Il nostro amore è in grado di rendere migliore ciò che ci circonda, quindi metterci tutto l’affetto possibile fa la differenza.

Non dimenticarlo!

Spero questo articolo ti abbia dato le risposte alle domande del tuo cuore, condividilo ai tuoi amici che si pongono la stessa domanda:

“Cosa posso regale per San Valentino?”, così anche tu avrai aiutato qualcuno, è una bellissima sensazione.

Ti auguro di trascorrere un bellissimo San Valentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

parto in casa

Parto in casa: come fare?

San Valentino con i bambini

San Valentino con i bambini